Il Respiro del Leone

Simhasana: la Posizione e il Respiro del Leone.

La posizione del leone è davvero divertente da praticare e ci stupirà per i suoi effetti benefici su corpo e mente. 

Srotoliamo il tappetino e mettiamoci in ginocchio con la caviglia destra posizionata sulla sinistra. Ora possiamo sederci, appoggiando i glutei sui talloni e con le mani sulle ginocchia ben salde. Ricordiamoci, infatti, che ci ispiriamo a un forte leone quindi serve un po’ di energia. Le dita delle mani sono aperte a ventaglio, ben distanziate le une dalle altre. 

In alternativa possiamo appoggiare le mani sul pavimento tra le ginocchia rivolgendo le dita verso il corpo. In questa maniera si distendono e rilassano anche i polsi che facciamo sempre lavorare molto durante il giorno. 

Una volta scelta la variante di Simhasana preferita, partiamo col respiro del leone. 

Dobbiamo socchiudere gli occhi, inspirare profondamente dal naso ed espirare dalla bocca, spalancando la bocca e facendo uscire la lingua. 

L’avevo premesso che era divertente! In pratica facciamo una linguaccia e nel mentre emettiamo un suono, una sorta di grido liberatorio aprendo bene gli occhi. Quando espiriamo lo sguardo si indirizza in particolare verso il terzo occhio, tra le sopracciglia. Se abbiamo posizionato le mani tra le ginocchia possiamo, inoltre, accentuare il movimento della testa inclinandola all’indietro. 

Manteniamo la posizione del leone per una quindicina di secondi, poi rilassiamo bocca, mascelle e lingua.

I Benefici della Posizione del Leone.

Come abbiamo potuto intuire la posizione del leone è molto utile per buttare fuori ciò che è dannoso, come stress, rabbia e frustrazione. Ci consente di far sentire la nostra voce, di affermare che esistiamo e che ci stiamo liberando di un peso, senza dimenticare l’utile ginnastica per le corde vocali. 

Simhasana è anche un’ottima pratica di yoga facciale, dal momento che rilassa i muscoli del viso ai quali spesso non prestiamo attenzione. Gli effetti antietà si fanno notare anche sul collo che purtroppo risulta di frequente teso a fine giornata. 

Infine questa divertente asana ci fa sentire sentire leoni e leonesse pronte ad affrontare le sfide, liberi da paure ed esitazioni.